Castello di Rossena | Canossa - Emilia Romagna

Martedì 18 Settembre 2018
Guida Turistica Emilia Romagna
Comuni italiani

CASTELLO DI ROSSENA

Forti e castelli in Emilia Romagna






CASTELLO DI ROSSENA

Localizzazione:
» Comune di Canossa (RE)
» Terre di Matilde di Canossa



Il castello di Canossa era difeso a ponente dalla roccaforte di Rossena, a sua volta affiancata dalla torre segnaletica di Rossenella.
Il profilo della fortezza e della torre, impiantati su un rossastro colle vulcanico, costituisce uno degli scorci paesaggistici più suggestivi di tutta l'area matildica.
A differenza di altri castelli che nel tempo si sono trasformati in residenze signorili, Rossena ha conservato l'impianto originario di vera e propria macchina da guerra che doveva fermare eventuali aggressioni nemiche provenienti dalla valle dell'Enza.
Rossena ospitò il Petrarca, amico di Azzo da Correggio.
Il poeta qui e nella vicina Selvapiana, soggiornò diverse volte e vi portò a compimento alcune sue opere.
Secondo alcuni storici Azzo Adalberto, bisavolo di Matilde di Canossa, nel 950 iniziò la costruzione del castello, secondo altri esso sorse per opera di Bonifacio di Canossa, padre di Matilde.
All'inizio si trattava di un mastio isolato, la cui struttura (ora ribassata) è ancora leggibile al centro della costruzione principale.
Questa primitiva torre era circondata da una cinta quadrilatera poi inglobata nelle costruzioni successive.
Nel 1070 circa Bonifacio Canossa, duca e marchese di Toscana, concesse alla chiesa di Reggio il Castellum de Rosena come compenso per i beni ricevuti in enfiteusi.
Nel 1300 la famiglia dei Da Correggio prese possesso del castello di Rossena e, salvo brevi interruzioni, lo mantenne sino al 1612.
La rocca e la torre nel 1557 subirono danni per un assalto delle milizie del Duca di Ferrara che provocarono lo scoppio del magazzino delle polveri.
L'investitura dei da Correggio cessò e nel 1613 il feudo passò a Ranuccio Farnese, signore di Parma.
Da quel momento il castello entrò a far parte integrante del ducato di Parma e Piacenza fino al 1847 quando, morta la duchessa Maria Luigia, il castello fu aggregato al ducato di Modena e Reggio.
Di proprietà della Diocesi reggiana, Rossena ha subito un profondo restauro parzialmente finanziato dallo Stato in occasione del Giubileo dell'anno 2000 che ne ha permesso il recupero per usi ricettivi (vi è ospitato un moderno e capiente ostello).
La torre di Rossenella è stata anch'essa recentemente restaurata ottenendo il plauso dell'Istituto Italiano dei Castelli.
La torre restaurata è accessibile al pubblico.

Testo tratto da:
Matilde e il tesoro dei Canossa
Opuscolo del Servizio Attività Produttive e Turismo della Prov. di Reggio Emilia


Mappa Castello di Rossena - Canossa

Mappa / Come arrivare:
GPS/Coordinate geografiche
Castello di Rossena
44°34'57" N - 10°25'31.01" E

Aggiorna descrizione Castello di Rossena
Aggiorna foto Castello di Rossena

Conosci il luogo o lo hai visitato come turista?
Contribuisci anche tu al completamento di questa pagina!
Per pubblicare i dati aggiornati, la descrizione e le immagini di Castello di Rossena , utilizza l'apposita procedura gratuita che abbiamo creato a questo scopo.

per il tuo soggiorno a Canossa

Booking.com

Provincia di Reggio Emilia

Filtra cosa vedere per Comune di appartenenza.

Canossa
City guide
Giro turistico nei dintorni
Castello di Rossena
cosa visitare a Canossa
vicino me
monumenti
attrazioni Terre di Matilde di Canossa
monumenti più importanti
Italia, vicino me
borgo antico
cosa vedere a Canossa
borghi d'italia
visitare Castello di Rossena
borgo medievale
siti storici Terre di Matilde di Canossa
patrimonio culturale
Ultimi aggiornamenti