Firenze - Toscana

Martedì 18 Settembre 2018
Guida Turistica Toscana
info Toscana
Toscana … storia, arte, natura, tradizione
Comuni italiani

FIRENZE

Regione: Toscana
Provincia: Firenze






Luoghi da visitare Firenze
Chiese ed altri edifici religiosi Firenze
Eventi gastronomici e folkloristici Firenze
Musei, Gallerie e Mostre Firenze
Terme Firenze
Centri Benessere, Massaggi e Relax - Wellness Hotel Firenze
Accommodations Firenze
Turismo Rurale Firenze
B&B Firenze
Ostelli Firenze
Residence Firenze
Camping e Aree Attrezzate per Camper Firenze
Dove mangiare Firenze

Comune di FIRENZE

Uffici comunali / Municipio:
- Sindaco di Firenze e amministrazione comunale
- Ufficio anagrafe - Ufficio Tecnico - Catasto IMU TASI
- Giunta comunale - Dati elezioni amministrative

Indirizzo municipio
Piazza della Signoria, 1

Numeri utili
+39 055 27681
+39 055 2616722

Email PEC: protocollo@pec.comune.fi.it
Sito istituzionale - http://www.comune.firenze.it


Comune di Firenze: info IMU - TASI - TARI 2018
Centri per l'impiego Città Metropolitana di Firenze: Offerte di Lavoro
Classificazione sismica e climatica
• Classificazione sismica aggiornata a marzo 2015. (Fonte: Protezione Civile)
• “Zone climatiche” e “gradi giorno” da: Tabella A allegata al D.P.R. 412/93 aggiornata al 31 ottobre 2009. (Fonte: Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico)

Zona Sismica
3
Zona climatica
D
Gradi giorno
1821

FIRENZE

Informazioni utili e guida turistica:

Numero Abitanti : 382.258 (01-01-2017 - Istat )
Altitudine s.l.m. : 50 mt.
Superfice Kmq. : 102,40
Denominazione abitanti : fiorentini
Codice Fiscale : 01307110484
C.A.P. : 50100
Codice Istat : 048017
Codice Catastale : D612

Comune di Firenze (Toscana - Italia)

Firenze è un comune di 382.258 abitanti, situato a 50 metri s.l.m. nella nell'omonima provincia, il suo territorio si estende su una superfice di 102,40 kmq.

Firenze (in epoca medievale e nel linguaggio poetico anche Fiorenza, Florentia in latino) è il capoluogo della Toscana.

Nel Medioevo è stata un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario.
Nell'età moderna ha ricoperto il ruolo di capitale del Granducato di Toscana, dal 1569 al 1859, con il governo delle famiglie dei Medici e dei Lorena.
Fu capitale d'Italia dal 1865 al 1871, dopo l'unificazione del Paese (1861).

Importante centro universitario e patrimonio dell'umanità UNESCO, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del mondo, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei.

Centro storico di Firenze

Patrimonio dell'Umanità riconosciuto dall'UNESCO nel 1982, il centro storico di Firenze, conchiuso all'interno della cerchia dei viali tracciati sulle vecchie mura medievali, raccoglie i più importanti beni culturali della città.
Delimitato dal tracciato della cerchia muraria del XIV secolo, edificata grazie alla potenza commerciale ed economica raggiunta, conobbe nei due secoli successivi il suo massimo splendore.
Il centro storico può essere apprezzato nella sua interezza dalle colline d'intorno, in particolar modo dal Forte Belvedere, dal Piazzale Michelangelo con la Basilica romanica di San Miniato al Monte e dalla collina di Fiesole che offre uno dei panorami più suggestivi della vallata dell'Arno.

Il cuore di Firenze è "Piazza della Signoria", col maestoso Palazzo Vecchio, con la galleria di capolavori scultorei nella Loggia dei Lanzi e la vicina Galleria degli Uffizi, uno dei musei d'arte più rinomati al mondo.
Poco lontano si trova il centro religioso della cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la maestosa cupola (la più grande mai costruita).
Ai tempi del Granducato, si diceva che con la sua ombra arrivasse a coprire tutta la Toscana.
L'enorme Duomo è magnificamente corredato dal Campanile di Giotto, uno dei più belli d'Italia, e dal Battistero di San Giovanni, con le celebri porte bronzee tra le quali spicca la dorata "porta del Paradiso".

Il fiume Arno, che passa in mezzo alla città, occupa un posto nella storia fiorentina alla pari con la gente che ci vive.
Storicamente, la popolazione locale ha una relazione di odio-amore con l'Arno, il quale ha portato alternativamente i vantaggi del commercio, e i disastri delle alluvioni.
Tra i ponti che lo attraversano il Ponte Vecchio è unico al mondo, con le caratteristiche botteghe di gioiellieri nelle casette costruite su di esso.
Attraversato dal nobile Corridoio vasariano, è l'unico ponte della città ad essere passato indenne attraverso la seconda guerra mondiale.

Oltre agli Uffizi, Firenze conta altri musei che sarebbero l'attrazione artistica principale di ogni altra grande città del mondo: la Galleria dell'Accademia, il Bargello o il Palazzo Pitti con i suoi otto musei tra cui la Galleria Palatina.
I fiorentini si vantano di possedere il migliore esempio di bellezza nell'arte sia femminile (la "Venere del Botticelli") sia maschile (il "David di Michelangelo").

La riva sinistra dell'Arno, (Oltrarno) è una zona ricca di monumenti dove ancora oggi si respira, tra le sue secolari botteghe artigiane, l'atmosfera della Firenze di un tempo, descritta per esempio da Vasco Pratolini.
Numerosi sono gli spunti letterari in tutta la città: dai quartieri delle case torri, dove le lapidi ricordano i versi che proprio questi luoghi ispirarono a Dante Alighieri, alla serenità delle ville medicee, dove spesso si riuniva l'accademia neoplatonica di Lorenzo il Magnifico, fino ai teatri alla Pergola e del Giardino di Boboli, dove vennero messi in scene per la prima volta i melodrammi che portarono all'opera lirica.

Firenze come "culla del Rinascimento" ha i suoi capolavori nelle opere di Filippo Brunelleschi (lo Spedale degli Innocenti, la chiesa di San Lorenzo e quella di Santo Spirito) e di Leon Battista Alberti (la facciata di Santa Maria Novella e Palazzo Rucellai), ma anche altri periodi artistici hanno lasciato i loro capolavori assoluti: dal romanico di San Miniato al Monte, al gotico di Santa Croce (dove si trovano le sepolture delle italiche glorie, come le definì Ugo Foscolo, pure lui ivi sepolto), alle stravaganze del Manierismo del Giambologna o di Bernardo Buontalenti (come la Fontana del Nettuno o il Giardino di Boboli), fino ai capolavori dei grandi architetti italiani del Novecento come la "stazione di Santa Maria Novella" e lo "Stadio Artemio Franchi", rispettivamente di Giovanni Michelucci e Pier Luigi Nervi.

Il centro di Firenze con le sue centinaia di attività commerciali è un paradiso per lo shopping e lo svago, dalle eleganti boutique d'alta moda e i caffè storici ai vivaci mercati storici all'aperto, oltre che ad ospitare numerosissimi locali notturni, discoteche, american-bar, lounge-bar e luoghi d'incontro per l'aperitivo.

Suddivisioni storiche

Si ritiene che in età medievale i quartieri prendessero il nome dalla porte cittadine che li limitavano: Duomo, Santa Maria, San Piero e San Pancrazio.
Con le nuove mura del XII secolo la città fu divisa in sestieri chiamati: Oltrarno, San Piero in Scheraggio, Borgo dei SS. Apostoli, San Pancrazio, Porta del Duomo e di San Piero.
Dopo il 1343 la città fu nuovamente suddivisa nei quartieri storici tuttora conosciuti e mantiene ancora oggi una suddivisione storica nei quattro quartieri del "Calcio Storico Fiorentino" che si scontrano annualmente in piazza Santa Croce, nella manifestazione del Calcio in costume:

  • Santa Maria Novella
  • San Giovanni
  • Santa Croce
  • Santo Spirito

I quartieri storici della città presero il nome dalle principali basiliche ed architetture religiose di riferimento presenti: la basilica di Santa Maria Novella, la basilica di Santo Spirito, la basilica di Santa Croce, ed il battistero di San Giovanni.
Formano il centro storico e per questo fanno parte del Quartiere 1.
Nella prima metà del XIX secolo fu divisa temporaneamente in Terzieri amministrativi:

  • Santa Croce:
    parte orientale posta tra il Ponte Vecchio e Porta San Gallo con le parrocchie di Sant'Ambrogio, SS. Annunziata, San Giuseppe, San Marco Evangelista, Santa Margherita nella Madonna de' Ricci, Duomo di Santa Maria del Fiore e Santa Reparata, San Michele in Orto e San Michele Visdomini;
  • Santa Maria Novella:
    parte occidentale posta tra il Ponte Vecchio e Porta San Gallo con la Fortezza da Basso e fino alla Porta al Prato, con le parrocchie di Santa Lucia al Prato, Santa Maria Novella, San Salvatore in Ognissanti, Santissima Trinita e collegiata di San Lorenzo;
  • Santo Spirito:
    tutta la parte d'Oltrarno, compresi i ponti con le parrocchie di San Felice in Piazza, Santa Felicita, collegiata di San Frediano in Cestello e San Piero in Gattolini detto Serumido.

Firenze Moda

Firenze ha una grande tradizione della moda che la rende una delle più attive nel paese e non solo.
Oltre alle botteghe artigianali, soprattutto di articoli in pelle (numerosi sono tra piazza Santa Croce e Borgo de' Greci), molto importante è l'industria dell'alta moda.
Infatti la città vanta case di moda del calibro di Gucci, Enrico Coveri, Roberto Cavalli, Salvatore Ferragamo, Ermanno Scervino, Patrizia Pepe, Emilio Pucci, Roy Rogers, Conte of Florence, e molti altri.
Le maggiori boutique d'alta moda sono concentrate nel distretto commerciale del lusso, in "via de' Tornabuoni" e "via della Vigna Nuova".

La città ha l'unico museo italiano dedicato alla moda, la "Galleria del Costume", che traccia una storia dettagliata delle mode che si sono susseguite nel tempo, con una collezione che arriva a più di 6000 manufatti, fra abiti antichi, accessori, costumi teatrali e cinematografici di grande rilevanza documentaria e numerosi esemplari prestigiosi di stilisti italiani e stranieri.
Inoltre è presente il "museo Salvatore Ferragamo" nel palazzo Spini-Feroni in "via de' Tornabuoni" e in questa città si tenne in "via dei Serragli" nel 1953 la prima sfilata d'Alta Moda italiana.

Firenze ospita ogni anno una serie di eventi di moda che sono tra i più prestigiosi ed importanti del panorama internazionale: Pitti Immagine.
Durante l'evento vengono organizzate vernissage, gran gala, presentazioni, sfilate, eventi mondani e party esclusivi in tutta la città ed area metropolitana.

A Firenze ogni anno si svolge il Percorsi di moda a Firenze, una serie di visite guidate che permettono di visitare i luoghi dove vengono creati i prodotti di moda che hanno fatto e fanno tuttora la storia della città.

Oltre sessanta gli appuntamenti per venti percorsi, che portano a conoscere ventisei atelier (sartorie, camicie realizzate a mano, abiti da sposa, biancheria e corredi su misura, tessuti d'arte, calzature su misura, gioielli e pietre, essenze e profumi personalizzati), dieci luoghi d'arte e quattro musei della città legati alla moda fiorentina. L'iniziativa è promossa dall'Assessorato alle Attività Produttive e al sistema moda del Comune di Firenze, nell'ambito del progetto Mestieri della Moda, che punta a far conoscere ai turisti di tutto il mondo la Firenze dell'importante tradizione nel campo della moda.

Firenze Turismo … tesori d'arte, atmosfera, fascino di un luogo senza tempo

Risorsa notevole della città è il turismo, le presenze (numero totale dei pernottamenti) nel totale degli esercizi alberghieri ed extra alberghieri arrivano a sfiorare i 10 milioni all'anno ponendo la città come una delle più visitate.
Poco meno di un terzo dei turisti è rappresentato dagli italiani, mentre la restante parte è composta da stranieri.
Vista l'enorme ricchezza artistica della città, (Firenze ha la più grande concentrazione mondiale di opere d'arte in proporzione alla sua estensione, il turismo culturale è molto forte.
Basti pensare che la Galleria degli Uffizi, il museo d'arte italiano più visitato, maggiore museo cittadino e tra i più famosi del mondo, stacca più di un milione e cinquecentomila biglietti all'anno, a cui si affiancano gli altri importanti musei cittadini.
Il settore del turismo congressuale e fieristico (la fiera di Firenze si tiene nella Fortezza da Basso, nel Palazzo dei Congressi e nel Palazzo degli Affari che sono tra di loro contigui) ha conosciuto un enorme incremento con la ristrutturazione del centro congressi nei primi anni novanta e vede esposizioni, congressi, meeting, social forum, concerti e manifestazioni internazionali in ogni periodo dell'anno.

Firenze e Arte: una coppia inseparabile, da sempre, la città d'arte più amata dai turisti di tutto il mondo, una semplice passeggiata per la città è già un tuffo nelle meraviglie e nei tesori artistici che si fondono in ogni angolo, piazza o strada.
Tra il 1200 e il 1300, Firenze è già un sobborgo densamente popolato e un attivo centro commerciale dell'epoca, il flusso del tempo e della storia è scandito in quel periodo, dalla guerra tra le opposte fazioni dei guelfi e dei ghibellini che combattono per la città; nella storia della Firenze medievale spicca soprattutto un nome: Dante, poeta teorico e virtuoso della lingua italiana.

È il Medioevo, è la Firenze di Dante.

La prima tappa è Porta San Gallo, una delle porte più antiche della città, chiaramente influenzata dagli emblematici leoni guelfi.
Tutto intorno, troviamo le mura, il cui progetto è stato affidato ad Arnolfo di Cambio e ad architetti come Andrea Pisano.
Il percorso continua attraverso un simbolo della città, Piazza Santa Maria Novella con la sua Basilica, rivestita all'esterno da una perfetta geometria di marmo bianco e verde alternato.
Nella zona centrale della città, la casa di Dante, un must per gli amanti della letteratura; nel centro storico, il Palazzo del Bargello, il vecchio palazzo di giustizia, oggi sede del Museo Nazionale del Bargello, con capolavori di Donatello, Cellini, Michelangelo e Della Robbia.
L'ultima tappa è Piazza della Signoria, teatro di scontri tra guelfi e ghibellini, deve il suo nome allo storico Palazzo Vecchio o alla "Signoria delle Arti e dei Mestieri" con la sua torre di 96 metri e la "Loggia dei Lanzi" (di un periodo successivo), in cui le persone sono restano affascinate dalla copia perfetta del famoso "David" di Michelangelo (l'originale è conservato nella Galleria dell'Accademia) e altri capolavori come la "Giuditta" di Donatello e il "Perseo" di Cellini.
Alla fine dell'era guelfa e ghibellina, arriva il Rinascimento e Firenze ne è la casa indiscussa.
Questo è il periodo in cui l'influenza e lo splendore della città si riflettono in tutto il mondo: Firenze è considerata "la culla del Rinascimento".
Le tappe fondamentali del Rinascimento a Firenze sono certamente molti musei, tra cui: la Galleria degli Uffizi, una ricca e vasta collezione d'arte, una delle più importanti al mondo, e la Galleria dell'Accademia, dove "David" è conservato insieme a una serie di altre sculture di Michelangelo come "i Prigioni" (antica parola italiana per "schiavi") e San Matteo.
In Piazza San Giovanni c'è un importante sito, simbolo della città, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la cupola del Brunelleschi e il campanile di Giotto.
Vicino alla Cattedrale, si trova l'antico Battistero di San Giovanni con le sue porte decorate, create dai più grandi artisti dell'epoca, i cui pannelli originali sono ora conservati presso il Museo dell'Opera del Duomo.
Qui si trova il borgo di San Lorenzo con edifici e la bella Basilica di San Lorenzo del XVI secolo, all'interno troviamo la Sagrestia Nuova (creata da Michelangelo), con le tombe della dinastia dei Medici (Complesso Museale delle Cappelle Medicee) decorata dalle affascinanti sculture di Michelangelo: "il giorno", "la notte", "l'alba" e "il crepuscolo".
Il tour artistico della città è infinito, lungo le sue strade e piazze storiche, la città continuerà ad affascinare i suoi visitatori con il suo patrimonio culturale e storico unico.

Parchi e giardini: la verde Firenze

Il paesaggio toscano è ben noto per i suoi bellissimi villaggi e la vastità della sua verde campagna, il capoluogo non è meno importante.
Firenze è ricca di importanti parchi e giardini storici, all'interno del vecchio tessuto urbano.
I giardini della città possono essere considerati "musei di storia naturale" nella splendida architettura della città.
Prima tappa è il "Giardino dei Semplici" voluto da Cosimo I de Medici e realizzato nel 1545; ancora oggi vi sono coltivate molte specie botaniche di piante medicinali chiamate anche "semplici".
Nel cuore della città, vicino allo storico Palazzo Pitti, si trova l'enorme parco verde del Giardino di Boboli, un esempio del giardino all'italiana del XVI secolo, in cui si possono trovare statue e molto altro.
Lungo la strada, può essere visitato il "Bobolino", giardino gemello più piccolo caratterizzato da grotte e verde.
Il viaggio nella verde Firenze continua con il Giardino Torrigiani un giardino privato aperto al pubblico.
Fuori dalla città, si trova "le Cascine", la vecchia casa di caccia appartenuta alla famiglia dei Medici, ora adattata ad un parco naturale, tra i più amati dalla popolazione di Firenze.
Dal XII secolo, il simbolo sullo stemma di Firenze è il giglio.
La città ha dedicato un giardino molto speciale alla coltivazione di molte varietà di questo fiore, il nome di questo giardino è Giardino degli Iris, aperto al pubblico nel mese di maggio.

Firenze ti sta aspettando!

Come arrivare

  • Aereo
    Firenze è servita dall'Aeroporto Amerigo Vespucci, situato in zona Peretola, a circa 4 km dal centro a cui è ben collegato con taxi, navette e autobus: in circa 20- 25 minuti con il servizio navetta che parte ogni 30 minuti, oppure in 15 minuti con il taxi.
    Tuttavia solo una parte dei voli europei e nazionali serve Firenze: incontrerete quindi maggiori possibilità se vi appoggiate all'aeroporto di Pisa, il Galileo Galilei, che dista circa 70 km da Firenze.
    Servizi di autobus e treni collegano l'aeroporto di Pisa con la stazione di Firenze Santa Maria Novella a cifre più che ragionevoli.
    Un'altra alternativa è rappresentata dall'Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna.
  • Bus
    Sono molti i pullman che collegano Firenze a tutta Italia.
    La maggior parte di essi parte da vari terminal situati intorno alla Stazione di Santa Maria Novella.
    Eurolines è il principale operatore internazionale: i suoi biglietti si possono acquistare da Lazzi che gestisce anche i collegamenti soprattutto con il sud, dove i collegamenti ferroviari sono scarsi o assenti.
    SITA, a ovest della Stazione di Santa Maria Novella offre servizi soprattutto per il sud Italia.
  • Treno
    Il treno è sicuramente una delle soluzioni più comode per raggiungere Firenze perché garantisce diversi collegamenti con tutte le maggiori città italiane.
    Su alcune tratte sono attivi i treni ad alta velocità di Trenitalia e Italo, che permettono di spostarsi nella tratta Napoli-Roma-Firenze-Bologna-Milano in tempi molto ridotti.
    Dalla stazione centrale di Firenze Santa Maria Novella, in pieno centro storico, a pochi metri dai principali luoghi d'interesse turistico, partono collegamenti regionali, nazionali e internazionali.
    Molto frequenti sono anche i treni regionali per Lucca, Pisa e Siena che fermano anche nelle altre stazioni, Firenze Campo Marte e Firenze Rifredi.
    Da queste due stazioni si può raggiungere la centrale Santa Maria Novella con treni locali, in pochi minuti.

Testo tratto da:
- Wikipedia (Creative Commons)
- opuscoli turistici

Photo by: Little_Arrows


frazioni e località del Comune di Firenze

Cascine del Riccio, Cinque Vie, Galluzzo, La Lastra, Mantignano, Nave a Rovezzano, Ponte a Ema, Serpiolle, Settignano, Trespiano, Ugnano

Come arrivare / Mappa:


Aggiorna descrizione Firenze
Aggiorna foto Firenze

Vuoi contribuire al completamento di questa pagina dedicata alla città di Firenze?
Inviaci una tua descrizione del luogo, dei suoi monumenti, delle sue chiese, i tuoi commenti di viaggio o le tue fotografie relative a Firenze o altra località e città della Toscana.


per il tuo soggiorno a Firenze

Booking.com


Giro turistico nei dintorni

Cosa fare / Cosa vedere vicino Firenze
Info comuni limitrofi

Firenze

… altri argomenti

Arte e Cultura

Ricettività turistica

Dove mangiare

Enogastronomia

Costume e tradizione

Salute & Benessere

Turismo alternativo

... altre info:

Info utili Firenze
Come arrivare
Uffici di informazione e accoglienza turistica
Meteo
Prenota ora il tuo soggiorno in Toscana
Visite Guidate
Arte antica e medievale
Itinerari arte e cultura Firenze
Monumenti religiosi
Musei scienza e natura
Andare a cavallo
Itinerari da Mountain bike
Hotel Firenze
Affitto appartamenti per vacanze
Pacchetti turistici
Castelli
Musei
Parchi divertimento
Itinerari da trekking
Guida Turistica
ufficio tecnico
TASI 2018 Firenze
Aliquota IMU 2018
ufficio tributi
Archeologia
Monumenti e siti storici
Ville e palazzi
Dove mangiare, ristoranti tipici
Aree Camper Firenze
Terme e wellness
Strada del Vino e dei Sapori
Ippica - maneggi
Arte e Cultura
Luoghi - Punti di interesse Toscana
Fotogallery
Alloggiare a Firenze case e appartamenti vacanze
Concorsi
Escursioni
Eventi locali - Rievocazioni / feste tradizionali
Sagre
Visite guidate