Comune di Bologna - Italia

Sabato 16 Febbraio 2019
Italian versionEnglish version
Guida Turistica Emilia Romagna
info Emilia Romagna
Bologna … Informazioni utili e guida turistica
  1. Emilia Romagna
  2. Comuni Città Metropolitana di Bologna
  3. Bologna
Comuni italiani

Emilia Romagna - ITALIA


» Guida ai Comuni italiani





Bologna

Uffici comunali / Municipio:
- Sindaco di Bologna e amministrazione comunale
- Ufficio anagrafe - Ufficio Tecnico - Catasto IMU TASI
- Giunta comunale - Dati elezioni amministrative

Indirizzo municipio
Piazza Maggiore, 6

Numeri utili
+39 051 2193111
+39 051 203796

Email PEC: protocollogenerale@pec.comune.bologna.it
Sito istituzionale - http://www.comune.bologna.it


Comune di Bologna: info IMU - TASI - TARI 2019
Centri per l'impiego Città Metropolitana di Bologna: Offerte di Lavoro
Classificazione sismica e climatica
• Classificazione sismica aggiornata a marzo 2015. (Fonte: Protezione Civile)
• “Zone climatiche” e “gradi giorno” da: Tabella A allegata al D.P.R. 412/93 aggiornata al 31 ottobre 2009. (Fonte: Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico)

Zona Sismica
3
Zona climatica
E
Gradi giorno
2259

Info Bologna

Nome in lingua locale:

Bulåggna


Informazioni utili e guida turistica:

Numero Abitanti : 388.367 (01-01-2017 - Istat )
Altitudine s.l.m. : 54 mt.
Superfice Kmq. : 140,70
Denominazione abitanti : bolognesi
Partita IVA : 01232710374
C.A.P. : 40100
Codice Istat : 037006
Codice Catastale : A944


Comune di Bologna (Emilia Romagna - Italia)

Bologna è un comune parzialmente montano di 388.367 abitanti, situato a 54 metri s.l.m. nella nell'omonima provincia, il suo territorio si estende su una superfice di 140,70 kmq.

Bologna è un comune italiano capoluogo dell'omonima città metropolitana, la quale a sua volta è il capoluogo della regione Emilia-Romagna.

Antichissima città universitaria, ospita numerosi studenti che ne animano la vita culturale e sociale.
Nota per le sue torri e i suoi lunghi portici, possiede un ben conservato centro storico, fra i più estesi d'Italia.

La città, i cui primi insediamenti risalirebbero almeno al I millennio a.C., è stata un importante centro urbano, prima sotto gli Etruschi e i Celti, poi sotto i Romani, poi ancora nel Medioevo, come libero comune.
Capitale settentrionale dello Stato Pontificio a partire dal Cinquecento, svolse un ruolo fondamentale durante il Risorgimento e, durante la seconda guerra mondiale, fu un importante centro della Resistenza.

Bologna è un importante nodo di comunicazioni stradali e ferroviarie del nord Italia, in un'area in cui risiedono importanti industrie meccaniche, elettroniche e alimentari.
È sede di prestigiose istituzioni culturali, economiche e politiche e di uno dei più avanzati quartieri fieristici d'Europa.

Nella cultura popolare Bologna è nota come “la grassa” (per la cucina), “la dotta” (per l'università) e “la rossa” (per il colore dei mattoni degli edifici del centro storico, anche se spesso l'aggettivo è riferito al pensiero politico "rosso" diffuso tra la popolazione della città).

Nel 2000 Bologna è stata Capitale europea della cultura, mentre nel 2006 è stato conferito alla città il riconoscimento da parte dell'UNESCO di Città creativa della musica, la prima in Italia, la seconda in Europa dopo Siviglia.
La città partecipa attivamente a due "reti" proposte dall'UNESCO: la "Rete delle città creative" e la "Rete delle città europee contro il razzismo e la xenofobia".
Nel 2008 lo “Zecchino d'Oro” dell'Antoniano di Bologna è diventato "Patrimonio UNESCO per una cultura di pace", prima trasmissione televisiva al mondo a ricevere un riconoscimento di questo tipo.

Nel 1988 a Bologna si è tenuta la Biennale dei giovani artisti dell'Europa e del Mediterraneo, considerata la più importante vetrina mediterranea della creatività giovanile.

Molte istituzioni culturali e universitarie hanno sede alla “Manifattura delle Arti”, un'area recentemente recuperata negli spazi dell'ex “Manifattura Tabacchi” e dell'ex macello.

L'Università di Bologna è considerata la più antica università del mondo occidentale.
La data della sua fondazione è stata fissata convenzionalmente nell'anno 1088 da una commissione presieduta da Giosuè Carducci.

La vita della città e quella dell'università sono intimamente connesse fin dal medioevo, facendole meritare l'appellativo di “Bologna la dotta”.
Si articola in undici Scuole e trentatré Dipartimenti.
Secondo la classifica mondiale delle università QS World University Rankings, l'Università di Bologna è la prima università italiana e la 182ª nel mondo.
Risulta inoltre essere l'università italiana maggiormente scelta dagli studenti stranieri del “Progetto Erasmus”
L'alto numero di studenti, provenienti da ogni parte d'Italia e del mondo, ha un notevole impatto sulla vita della città.
Se da una parte questo afflusso contribuisce a vivacizzare in maniera significativa un centro storico (in cui l'età media dei residenti sarebbe altrimenti molto alta), d'altro canto le amministrazioni locali devono spesso confrontarsi con problemi di ordine pubblico e di sporcizia legati all'animata vita notturna della zona universitaria.

A Bologna si trovano più di cento biblioteche, fra cui 4 comunali, 11 di quartiere e più di 70 universitarie, dislocate in diverse zone della città.
Fra le più note e frequentate vi sono la Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio (ex sede dell'Università) e la Biblioteca Sala Borsa (inaugurata nel 2001).
La più fornita, con oltre 1.300.000 volumi, è la Biblioteca universitaria di Bologna.
Di notevole interesse, e di capitale importanza in ambito nazionale ed europeo, è anche la Cineteca di Bologna, istituzione comunale dedicata al cinema e alla filmografia.
Vi sono inoltre diverse biblioteche tematiche come quella sulla storia del Novecento dell'Istituto storico Parri Emilia-Romagna, quella dell'Istituto Gramsci, la Biblioteca Italiana delle Donne, la biblioteca del Museo internazionale della musica, la biblioteca emeroteca del MAMbo e numerose altre.

Bologna possiede quarantatré musei nei quali, accanto alle collezioni permanenti, sono organizzate mostre temporanee.
I principali musei civici sono: le Collezioni comunali d'arte, il Museo civico archeologico, il Museo civico medievale, la Pinacoteca nazionale di Bologna, il Museo Morandi, il Museo civico d'arte industriale Davia Bargellini, il Museo del patrimonio industriale di Bologna, il MAMbo (Museo d'arte moderna di Bologna) e il Museo internazionale e biblioteca della musica.
L'Università ha propri musei, quasi uno per ogni facoltà, fra cui spicca il Museo di Palazzo Poggi (comprendente numerose collezioni di storia naturale, anatomia e ostetricia, fisica e chimica, architettura militare, geografia e nautica, e arte orientale).
Ad essi si aggiungono i musei religiosi.
Di più recente costituzione sono il Palazzo delle Esposizioni presso Palazzo Fava (inaugurato nel 2011), il Museo della Storia di Bologna presso Palazzo Pepoli (nel 2012) e il MAST. Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia (nel 2013).


Il testo in italiano è tratto da:
- Wikipedia

alcune idee per soggiornare a Bologna

alcune strutture ricettive e turistiche ... in evidenza






… cosa fare … cosa vedere … eventi



Consulta il menu principale del Comune di Bologna per altre informazioni, argomenti e strutture turistiche

• Info utili Bologna
• Come arrivare
• Uffici di informazione e accoglienza turistica
• Meteo
• Prenota ora il tuo soggiorno in Emilia Romagna
• Visite Guidate
• Arte antica e medievale
• Itinerari arte e cultura Bologna
• Monumenti religiosi
• Musei scienza e natura
• Andare a cavallo
• Itinerari da Mountain bike
• Hotel Bologna
• Affitto appartamenti per vacanze
• Pacchetti turistici
• Castelli
• Musei
• Parchi divertimento
• Itinerari da trekking
• Guida Turistica
• ufficio tecnico
• TASI 2019 Bologna
• Aliquota IMU 2019
• ufficio tributi
• Archeologia
• Monumenti e siti storici
• Ville e palazzi
• Dove mangiare, ristoranti tipici
• Aree Camper Bologna
• Terme e wellness
• Strada del Vino e dei Sapori
• Ippica - maneggi
• Arte e Cultura
• Luoghi - Punti di interesse Emilia Romagna
• Fotogallery
• Alloggiare a Bologna case e appartamenti vacanze
• Concorsi
• Escursioni
• Eventi locali - Rievocazioni / feste tradizionali
• Sagre
• Visite guidate
Booking.com

frazioni e località del Comune di Bologna

Barbiano, Barca, Bargellino, Calamosco, Casaglia, Case Grandi, Casteldebole, Chiesa di Casaglia, Corticella, Croce del Biacco, Dozza, Frabazza, Gaibola, La Bastia, Lavino di Mezzo, Madonna di San Luca, Monte Donato, Noce, Paderno, Pilastro, Quarto Superiore, Rigosa, Roncrio, Ròveri (zona industriale), San Nicolò di Villola, Sabbiuno di Montagna, San Sisto, Sostegno


Bologna fa parte di:

Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa

Come arrivare / Mappa:

Giro turistico nei dintorni

Cosa fare / Cosa vedere vicino Bologna
Info comuni limitrofi

Info Comuni vicino Bologna

(Le distanze sono da intendersi “in linea d'aria”.)
San Lazzaro di Savena

6,7 km

Casalecchio di Reno

6,8 km

Castel Maggiore

8,2 km

Castenaso

9,9 km

Zola Predosa

9,9 km

Calderara di Reno

10,0 km

Granarolo dell'Emilia

10,4 km

Ozzano dell'Emilia

11,0 km

Monte San Pietro

12,1 km

Pianoro

12,2 km

Comuni con nome simile

bologna
Aggiorna descrizione Bologna

Vuoi contribuire al completamento di questa pagina dedicata alla città di Bologna?
Inviaci una tua descrizione della località, dei suoi monumenti, delle sue chiese, i tuoi commenti di viaggio o le tue fotografie relative a Bologna in Emilia Romagna.