Arpino - Frosinone

Giovedì 18 Ottobre 2018
Guida Turistica Lazio
info Lazio
Lazio … città d'arte, storia, natura, tradizione
Comuni italiani

Lazio - ITALIA

» Provincia di Frosinone
» Guida ai Comuni italiani






Comune di Arpino (FR)

Uffici comunali / Municipio:
- Sindaco di Arpino e amministrazione comunale
- Ufficio anagrafe - Ufficio Tecnico - Catasto IMU TASI
- Giunta comunale - Dati elezioni amministrative

Indirizzo municipio
Via Aquila Romana, 2

Numeri utili
+39 0776 852135
+39 0776 848010

Email PEC: pec@comunearpinopec.it
Sito istituzionale - http://www.comune.arpino.fr.it


Comune di Arpino: info IMU - TASI - TARI 2018
Centri per l'impiego Provincia di Frosinone: Offerte di Lavoro
Classificazione sismica e climatica
• Classificazione sismica aggiornata a marzo 2015. (Fonte: Protezione Civile)
• “Zone climatiche” e “gradi giorno” da: Tabella A allegata al D.P.R. 412/93 aggiornata al 31 ottobre 2009. (Fonte: Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico)

Zona Sismica
1
Zona climatica
E
Gradi giorno
2123

Info Arpino

Nome in lingua locale: Arpinë

Informazioni utili e guida turistica:

Numero Abitanti : 7.193 (01-01-2017 - Istat )
Altitudine s.l.m. : 447 mt.
Superfice Kmq. : 56,00
Denominazione abitanti : arpinati
Codice Fiscale : 82000270601
C.A.P. : 03033
Codice Istat : 060010
Codice Catastale : A433


Comune di Arpino (Provincia di Frosinone - Italia)

Arpino è un comune parzialmente montano di 7.193 abitanti, situato a 447 metri s.l.m. nella Provincia di Frosinone, il suo territorio si estende su una superfice di 56,00 kmq.

La città è ubicata su due colli, uno orientale (Civita Vecchia), l'altro occidentale (Civita Falconara).
Ambedue i colli erano circondati da mura poligonali che si ritengono risalire all'VII°-VI° secolo a.C.
Lo storico Clavelli, nel 1623, affermava che la città di Arpino era antica di 4.669 anni e che fosse stata fondata dai Volsci.
Cicerone, uno dei figli più illustri della città, diceva che Arpino venne fondata dalle popolazioni locali confinanti con i Sanniti.
Nel 305 a.C., assieme a Sora, la città passò sotto il dominio di Roma.
Nel 1076 il signore locale Laudone ne fece donazione al Monastero di Montecassino e dopo essere passata in proprietà alle famiglie Pescara, fino al 1580, e Boncompagni, fino al 1796, la città fu reintegrata nel Regno Borbonico.
Arpino è entrata nella storia universale grazie alle prestigiose figure di alcuni suoi cittadini, da Caio Mario a Marco Tullio Cicerone, da Marco Vipsiano Agrippa a Giuseppe Cesari (detto il Cavalier d'Arpino).
Sulla sommità della città, nel quartiere Civitavecchia (o Acropoli), troviamo uno dei monumenti più stupefacenti del periodo pre-romano: l'arco sesto acuto, antica porta sulle mura in opera poligonale, costruite per difendere l'antica Arx.
L'arco è costituito da una serie di grandi massi, disposti ad incastro, senza l'ausilio di malte cementizie.
Secondo un'antichissima leggenda, qui scelse di vivere Saturno, divinità protettrice dell'agricoltura.
Ancora resti di mura poligonali s'incontrano salendo verso il quartiere di Civita Falconara, sulla cui sommità sorge il castello di Ladislao Durazzo, recentemente restaurato e pronto per accogliere le opere d'arte del grande scultore ciociaro Umberto Mastroianni.
Cuore del paese è l'elegante Piazza Municipio, delimitata dal Palazzo Boncompagni, e dal Convitto Nazionale Tulliano, sede del prestigioso Liceo Ginnasio che ogni anno ospita la manifestazione del Certamen Ciceronianum Arpinas.
Una visita alla Chiesa parrocchiale di San Michele consente di ammirare i dipinti del pittore Giuseppe Cesari, noto come il Cavalier d'Arpino.
Di grande richiamo turistico la manifestazione estiva Il Gonfalone, che si tiene ogni anno nel mese di agosto; i quartieri e le contrade della città si affrontano in una sfida gastronomica nel corso di serate che propongono la riscoperta di sapori tipici e genuini.


Il testo in italiano è a cura di:
- Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Frosinone


frazioni e località del Comune di Arpino

Carnello, Civitavecchia, Collecarino, Vallefredda, Vallone, Vignepiane, Colle Lo Zoppo, Sant'Amasio, Forglieta, Scaffa


Arpino fa parte di:

Comunità Montana Zona XV Valle del Liri

Come arrivare / Mappa:


per il tuo soggiorno a Arpino

Booking.com

Strutture ricettive e turistiche ... in evidenza

Visitare Arpino … cosa fare … cosa vedere … eventi … festa patronale



Giro turistico nei dintorni

Cosa fare / Cosa vedere vicino Arpino
Info comuni limitrofi

Arpino

Arte e Cultura

Ricettività turistica

Dove mangiare

Enogastronomia

Costume e tradizione

Salute & Benessere

Turismo alternativo

... altre info:

Info utili Arpino
Come arrivare
Uffici di informazione e accoglienza turistica
Meteo
Prenota ora il tuo soggiorno in Lazio
Visite Guidate
Arte antica e medievale
Itinerari arte e cultura Arpino
Monumenti religiosi
Musei scienza e natura
Andare a cavallo
Itinerari da Mountain bike
Hotel Arpino
Affitto appartamenti per vacanze
Pacchetti turistici
Castelli
Musei
Parchi divertimento
Itinerari da trekking
Guida Turistica
ufficio tecnico
TASI 2018 Arpino
Aliquota IMU 2018
ufficio tributi
Archeologia
Monumenti e siti storici
Ville e palazzi
Dove mangiare, ristoranti tipici
Aree Camper Arpino
Terme e wellness
Strada del Vino e dei Sapori
Ippica - maneggi
Arte e Cultura
Luoghi - Punti di interesse Lazio
Fotogallery
Alloggiare a Arpino case e appartamenti vacanze
Concorsi
Escursioni
Eventi locali - Rievocazioni / feste tradizionali
Sagre
Visite guidate
Aggiorna descrizione Arpino

Vuoi contribuire al completamento di questa pagina dedicata alla cittadina di Arpino?
Inviaci una tua descrizione della località, dei suoi monumenti, delle sue chiese, i tuoi commenti di viaggio o le tue fotografie relative a Arpino nel Lazio.