menu
Italian versionEnglish version

Barrali SU - guida turistica

Sardegna, informazioni utili
  1. Sardegna
  2. Comuni Provincia di Sud Sardegna
  3. Barrali
Comuni italiani

Sardegna - ITALIA

» Provincia di Sud Sardegna
» Guida ai Comuni italiani





Barrali

Uffici comunali / Municipio:
› Sindaco di Barrali e amministrazione comunale
› Ufficio anagrafe - Ufficio Tecnico - Catasto IMU TASI
› Giunta comunale - Dati elezioni amministrative

Indirizzo municipio
Via Cagliari 9

Numeri utili
+39 070 9802631
+39 070 9802535

Email PEC: protocollo.barrali@pec.comunas.it
Sito istituzionale - http://comune.barrali.ca.it

Comune di Barrali: info IMU - TASI - TARI 2019
Centri per l'impiego Provincia di Sud Sardegna: Offerte di Lavoro
Nome in lingua locale:

Barrabi


Informazioni utili e guida turistica:

Numero Abitanti : 1.127 (01-01-2017 - Istat )
Altitudine s.l.m. : 140 mt.
Superfice Kmq. : 11,50
Denominazione abitanti : barralesi
Codice Fiscale : 80019570920
C.A.P. : 09040
Codice Istat : 092005
Codice Catastale : A677


Comune di Barrali (Sardegna - Italia)

Barrali è un comune di 1.127 abitanti, situato a 140 metri s.l.m. nella Provincia di Sud Sardegna, il suo territorio si estende su una superfice di 11,50 kmq.

Barrali è un comune della provincia del Sud Sardegna.

Situato nella Trexenta, il comune di Barrali si colloca ai piedi del monte Uda, che ha un'altezza di 370 metri e ospita una pineta estesa 300 ettari.
Dalla cima del monte Uda si può ammirare un vastissimo paesaggio: in direzione nord è visibile l'alta Trexenta con tutti i paesi, guardando oltre sono visibili le colline dell'alto Sarcidano, le montagne del Gennargentu che sovrastano le Barbagie di Belvì e di Seulo.

Nella direzione opposta si può notare il resto della Trexenta e gran parte delle Marmilla, fino all'altopiano della Giara; guardando in direzione sud est, si vede una vasta estensione del Campidano fino alle propagini delle montagne di Villacidro (monti Mannu sulla catena del Linas), tutta la catena delle montagne di Capoterra (monte Arcosu), nonché il golfo degli Angeli, il mare di Cagliari, e la Sella del Diavolo.
Barrali è ubicato in un incrocio geografico, fra tre importanti zone del sud Sardegna: confina con Donori che appartiene al Parteolla, con Sant'Andrea Frius, Ortacesus e Pimentel che sono all'interno della Trexenta, e con Samatzai che si trova nel Campidano, usufruendo dei benefici economici e sociali che tale posizione di crocevia comporta.
Gran parte del territorio di Barrali è attraversato dalla Strada Statale 128, un'antica via di comunicazione che ha sempre collegato il sud della Sardegna col centro dell'isola nel cuore della Barbagia nuorese.

Monumenti e luoghi d'interesse
- Parrocchia di Santa Lucia Vergine e Martire
- Sulla vetta del monte Uda è stato costruito un suggestivo altare in pietra ed è presente la statua di Maria Ausiliatrice, rivolti entrambi verso il paese.
- Nel centro del paese si trova la casa Maxia, antica casa padronale tipicamente barralese del fine ottocento.
- Sulle pendici del monte Uda esistono resti di antichi caratteristici insediamenti produttivi, prevalentemente utilizzati allora per l'allevamento del bestiame, denominati Is Masonis: ad ovest Masoni de Gaetano Callai, ad est, Masoni de Marcia, a sud Masoni de su Foghesu, ed altri minori sparsi ovunque, di cui si possono visitare i resti.

Siti archeologici
- Al confine tra Barrali e Donori sono presenti i resti del nuraghe Sa domu de s'Orcu (che in sardo significa la casa dell'orco).
- Nuraghe Monte Uda, di cui sono rimasti pochi resti
- Nuraghe de su guntruxiu resti, che si trova in una altura con vista verso Barrali, Donori e San'Andrea 'Frius.

- Al centro del paese esiste anche una piazza, chiamata Funtana Manna
- Un'altra piazza storica, è la Piazza Di Chiesa, oggi forma un unico spazio con Piazza del Popolo, sito abbastanza grande, utilizzato per grandi eventi e manifestazioni di ogni genere.

Luoghi di interesse naturalistico
Il rio Mannu (nome comune a molti corsi d'acqua sardi) che attraversa la Trexenta e percorre da nord a sud l'agro di Barrali

Le campagne di Barrali, sono state sempre generose di acqua sorgiva.
Le sorgenti (is mitzas) presenti sul territorio erano complementari alle attività produttive. Gli agricoltori, assieme agli allevatori insediati negli ovili (masonis), utilizzavano come risorsa idrica queste sorgenti.
Esistono ancora oggi mitzas in parte abbandonate, o manomesse:
- Mitza e mebis (zona Acquadina)
- Mitza de sa mutta (zona Monti Onigu)
- Mitza de sa rocca (zona Monti Onigu, ex tanca de Marcia)
- Mitza zurru de mastruanni (zona Su Canali de Mastruanni)
- Mitza de mesu costa (zona Sant'Elia)
- Mitza de ziu Ariccu (zona rocca de Lilliu)
- Mitza de masoni Marcia (zona Sant'Elia)
- Mitza masoni de su foghesu (zona Aranti de S'Aruta o monte Uda)
- Mitzas de is procascius (zona Aranti de S'Aruta o monte Uda)
- Mitza Cicciu Murgia (zona rocca de Raimunda Piga)
- Mitza cotti de dont'oni(zona Su Demaniu)
- Mizta de su Sessini, ancora in uso (zona ad ovest di monte Uda)
- Mitza de su ferru (zona Sa Terra Sperrada)
- Funtana Maria Pillonis (zona Sa Roia)
- Sa terra de is Mitzas,(zona Bau Porcedda)

Tradizioni e folclore
- Molto importante per il paese di Barrali è la chiesa parrocchiale dedicata a Santa Lucia.
Sin dal 1777 la data dei festeggiamenti in onore della santa coincideva con la prima domenica di luglio.
- Un'altra festa si svolge la prima domenica di settembre, in onore di San Gemiliano.
Degne di nota anche le cosiddette Processioni Generali in onore del Corpus Domini e dell'Assunta, nonché quella del giorno di Pasqua S'Incontru, alle quali partecipava la Confraternita del Rosario, che si occupava anche dei seppellimenti.
- A Barrali nel secondo sabato di luglio si svolge la Sagra del pane

Barrali ha avuto da sempre un grande interesse per il folklore.
Fin dal secolo scorso in occasione delle feste del paese venivano invitati i più bravi fisarmonicisti e suonatori di launeddas (sonadorisi de fisarmonica e de launeddasa) della zona ad esibirsi suonando in piazza.
In quella occasione la maggior parte della popolazione partecipava alla festa, e si ballavano prevalentemente i balli sardi tipici campidanesi (mediana pippia, sa fiudedda, passu torrau e altri), a cui si affiancarono dall'inizio del Novecento anche balli da oltre Tirreno.

Sa di de is panixeddus
Una vecchia tradizione, praticata in quasi tutta la Sardegna per la ricorrenza dei morti, portava i bambini anche a Barrali ad andare in giro per le case a chiedere dei piccoli doni (dolcetti, focacce, pane, frutta secca o qualche soldo) mettendo tutto in un apposito sacchetto, tenuto a tracolla, che portavano a casa loro.
I bambini del paese attendevano questo giorno dell'anno con ansia, perché loro diventavano i diretti attori e protagonisti dell'avvenimento.

Economia del territorio di Barrali è a prevalenza agroalimentare e vitivinicola, con un forte indotto economico derivante dalla vicinanza con la città capoluogo Cagliari.
La presenza della Strada Statale 128, che collega storicamente il Nuorese montagnoso con le pianure estese del Campidano attraversando l'agro di Barrali, determinava in passato una sorta di micro economia stagionale, conseguente alle operazioni di transumanza delle greggi che utilizzavano la statale 128 per raggiungere le pianure del Campidano medesimo, se non quelle del Sulcis-Iglesiente.
Tutto ciò apportava una sorta di incremento all'economia comunale, in aggiunta all'agro pastorale, economia prevalente allora.

Testo tratto da:
- Wikipedia (Creative Commons)



Aggiorna descrizione BarraliAggiorna descrizione Barrali

Vuoi contribuire al completamento di questa pagina dedicata al paese di Barrali?
Inviaci una tua descrizione della località, dei suoi monumenti, delle sue chiese, i tuoi commenti di viaggio o le tue fotografie.


Visitare Barrali

cosa fare, cosa vedere, eventi, … in evidenza

Ads
Luoghi di interesse e attrazioni turistiche, cosa vedere
Luoghi di interesse e attrazioni turistiche, cosa vedere

Turismo religioso e artistico: chiese, pievi, santuari ...
Turismo religioso e artistico: chiese, pievi, santuari ...
Eventi, feste tradizionali e sagre enogastronomiche
Eventi, feste tradizionali e sagre enogastronomiche

› guida turistica Barrali › Come arrivare › prenota ora il tuo soggiorno in Sardegna › visite guidate, itinerari arte e cultura › chiese › maneggio, andare a cavallo Barrali › affitto appartamenti vacanze, dove alloggiare › itinerari trekking › ufficio tecnico TASI 2019 Barrali › aliquota IMU 2019 ufficio tributi › monumenti e siti storici › dove mangiare ristorante › area camper Barrali › punti di interesse Sardegna › eventi, rievocazioni storiche, feste tradizionali e sagre

info Sardegna
Booking.com

Come arrivare / Mappa:

Giro turistico nei dintorni

Cosa fare / Cosa vedere vicino Barrali
Info comuni limitrofi

Comuni vicino Barrali

(Le distanze sono da intendersi “in linea d'aria”.)
Pimentel

3,5 km

Donori

5,3 km

Sant'Andrea Frius

5,8 km

Samatzai

5,9 km

Senorbì

6,9 km

Ortacesus

7,2 km

Nuraminis

8,4 km

Ussana

9,6 km

Suelli

10,1 km

Selegas

10,3 km

Menu Barrali